Chi siamo

Menu del pranzo di Natale

Pesce spada affumicato in casa su insalata finocchio alla senape

Capasanta alla brace

Baccalà mantecato e polenta abbrustolita

Risotto di radicchio trevigiano tartufo nero e faraona

Ravioli di zucca al  formaggio verde di Montegalda

Cappone ripieno di vitello al tartufo nero con salsa al foi gras e  mostarda mantovana

Sorbetto al mango e frutto della passione

Zuccotto al pandoro  artigianale con zabaione e cioccolato

48,00 € bevande escluse

bambini sotto gli otto anni 25 euro

Nel 1942 Cirillo Campesato ha trasformato la vecchia azienda agricola, della famiglia da più di quattrocento anni, in trattoria, che allora come oggi è specializzata in un piatto classico e di primaria importanza per la cucina vicentina: il baccalà alla vicentina. I figli ed i nipoti del fondatore hanno continuato la tradizione gastronomica di questo ristorante immerso nel verde tra i Colli Berici ed Euganei e dotato di ambienti interni spaziosi e di un pergolato esterno.

La cucina propone piatti a base di stoccafisso (baccalà per i vicentini) a partire dall’antipasto per passare dai risotti alle paste asciutte e arrivando al piatto più conosciuto:il baccalà alla vicentina con polenta. La cucina propone piatti legati alla tradizione e aiprodotti tipici di ogni stagione: i piselli, gli asparagi e il luppolo selvatico in primavera, i funghi e tartufi in estate, la zucca nel periodo autunnale e d’inverno il radicchio rosso.

I dessert rigorosamente della casa, seguono le tradizioni: i dolci di carnevale, la focaccia veneta, con l’uva fragola, la ‘pinza’ il dolce con la polenta e altri dolci della nuova tradizione. Potrete gustare questi piatti accompagnandoli con i vini tipici dei Berici, come il raro TAI rosso e la Garganega, dei Colli Euganei, come il Moscato fior d’Arancio e i vini di Breganze come il Vespaiolo ed il Torcolato. La trattoria dispone di sale da pranzo per piccoli e grandi banchetti in un ambiente famigliare. Dispone inoltre di un pergolato adiacente ad una sala per occasioni particolari: dalle riunioni di lavoro alle cerimonie nuziali.

Il Locale